GEASAR S.p.A. - Aeroporto Olbia Costa Smeralda
Pubblica amministrazione

FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN IMPIANTO BHS PER L’ADEGUAMENTO AGLI APPARATI DI CONTROLLO EDS STANDARD 3 NELL’AEROPORTO COSTA SMERALDA DI OLBIA

Oggetto: FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN IMPIANTO BHS PER L’ADEGUAMENTO AGLI APPARATI DI CONTROLLO EDS STANDARD 3 NELL’AEROPORTO COSTA SMERALDA DI OLBIA
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 4.071.829,26
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 4.036.375,86
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 35.453,40
CIG: 867930336A
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Area Acquisti e Affari Generali
Aggiudicatario : SIEMENS LOGISTICS SRL
Data aggiudicazione: 27 maggio 2021 0:00:00
Importo di aggiudicazione comprensivo degli oneri: € 4.003.210,87
Data pubblicazione: 30 marzo 2021 11:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 30 aprile 2021 23:59:00
Data scadenza: 07 maggio 2021 13:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Allegato A - Domanda di partecipazione
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • Allegato B - Dichiarazione integrativa
  • Attestato di sopralluogo
Per richiedere informazioni: Eventuali quesiti potranno essere inoltrati utilizzando il portale https://geasar.acquistitelematici.it, fino al 30/04/2021.
Le risposte ai quesiti di interesse generale verranno pubblicate sul suddetto portale e costituiranno interpretazione autentica del bando di gara.
I concorrenti, prima della presentazione dell’offerta, sono pertanto tenuti a prendere visione delle risposte pubblicate.

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
Determinazione aggiudicazione 31/05/2021 15:21 Atti di aggiudicazione
Verbale di seduta pubblica n° 1 20/05/2021 16:15 Verbali
Verbale di seduta pubblica n° 2 31/05/2021 15:18 Verbali

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

Si chiede conferma che sia da considerarsi esclusa dallo scopo di fornitura la movimentazione delle macchine radiogene.

Risposta:

La movimentazione delle macchine radiogene non è oggetto del presente appalto.

Chiarimento n. 2

Domanda:

Si chiede conferma che sia da considerarsi escluso dallo scopo di fornitura lo smaltimento delle macchine radiogene esistenti.

Risposta:

Lo smaltimento delle macchine radiogene non è oggetto del presente appalto.

Chiarimento n. 3

Domanda:

Si chiede di confermare che sarà messa a disposizione da parte della Committente un'area, all'interno della zona aeroportuale, che possa essere adibita ad area di magazzino per la gestione delle parti di ricambio.

Risposta:

Si precisa che sarà messa a disposizione dell’Appaltatore uno spazio di magazzino per la gestione delle parti di ricambio.

Chiarimento n. 4

Domanda:

Si chiede di confermare che, al termine del servizio di manutenzione, il set completo di ricambi diventerà di proprietà della Committente e che il valore di tale set sarà stimato congiuntamente dalle parti e riconosciuto all'Appaltatore al termine del servizio.

Risposta:

Il set di ricambi diventerà di proprietà della Committente senza ulteriori oneri a carico della stessa.

Chiarimento n. 5

Domanda:

Si chiede di precisare se la presenza del ROI sia legata al periodo di presidio e la reperibilità al non presidio, cioè che il ROI sia presente in sito 40h/settimana dal 1/5 al 31/10 e reperibile nel restante periodo dell'anno.

Risposta:

Si precisa che il ROI dovrà garantire la sua presenza in impianto per almeno 40h/settimanali nel periodo di presidio ed essere reperibile h24 nello stesso periodo.

Chiarimento n. 6

Domanda:

Si chiede di confermare che le attività di Manutenzione Ordinaria, Manutenzione Straordinaria e di Conduzione che la Committente potrà svolgere se si ritenesse necessario, previo accordo con l’appaltatore ed a valle di adeguata formazione sono relative al primo livello. Mentre le attività di più alto livello sono a totale carico dell'Appaltatore attraverso il Presidio, Reperibilità, Supporto telefonico e Manutenzioni programmate.

Risposta:

Tutte le attività oggetto del servizio di manutenzione sono a carico dell’Appaltatore.

 

Chiarimento n. 7

Domanda:

Si chiede se è possibile utilizzare, come CMMS per la gestione della manutenzione, un pacchetto sviluppato dall'appaltatore stesso (già utilizzato in altri impianti gestiti dallo stesso) o è obbligatorio utilizzare un pacchetto standard (tipo Coswin o Maximo).

Risposta:

Si precisa che per la gestione delle funzioni relative alle attività di manutenzione deve essere scelta la soluzione che prevede l’utilizzo di un software con pacchetto standard.

Chiarimento n. 8

Domanda:

Si chiede conferma che le workstation per l'utilizzo di SAC e SCADA non siano incluse nello scopo di fornitura. In caso contrario si prega di indicare in quale voce siano comprese, specificando numero e dotazioni.

Risposta:

Si precisa che la fornitura di workstation per l’utilizzo di SAC e SCADA non è oggetto del presente appalto.

Chiarimento n. 9

Domanda:

Si chiede se, con riferimento all'Art. 4 dello Schema di Contratto, il pagamento del 20% si intende alla consegna delle aree da parte dal Committente.

Risposta:

Si precisa che il 20% verrà corrisposto entro 30 giorni dalla data di consegna della fornitura a piè d’opera dell’impianto BHS da parte dell’Appaltatore.

Chiarimento n. 10

Domanda:

Con riferimento all'Art. 3 dello Schema di Contratto, si richiede se con la consegna provvisoria l’Appaltatore venga sollevato da qualsiasi responsabilità a persone o cose che dovessero verificarsi per l’uso dell’opera oggetto della consegna provvisoria, mentre l’Appaltatore stesso resti sempre responsabile dei difetti di costruzione, della cattiva qualità dei materiali impiegati e delle inefficienze derivanti dall’inosservanza delle prescrizioni di capitolato d’appalto.

Risposta:

Fuori dai casi in cui i danni a persone o cose derivino da responsabilità diretta degli operatori della Committente, si precisa che l’appaltatore resta responsabile, dalla consegna provvisoria dell’impianto, dei danni a persone o cose, causati dai difetti di costruzione, dalla cattiva qualità dei materiali impiegati e delle inefficienze derivanti dall’inosservanza delle prescrizioni di Capitolato d’appalto.

Chiarimento n. 11

Domanda:

Con riferimento all'Art. 11 dello Schema di Contratto, si chiede di chiarire a cosa si riferisce il sotto-limite di € 2.000.000,00 presente nella richiesta per RCT Aviation

Risposta:

Si precisa che il sottolimite di € 2.000.000 per evento e annualità assicurativa, è riferito alle seguenti estensioni di garanzia della polizza RCT Aviation: danni da interruzione di attività di terzi, danni da interruzione di attività di terzi diversi da quelli che abbiano subito il danno materiale, colpa grave, rischi guerra.

Chiarimento n. 12

Domanda:

Con riferimento all'Art. 6 dello Schema di Contratto, si chiede di chiarire se il ricorso a specialisti terzi per l’assistenza in garanzia sia da considerarsi subappalto

Risposta:

Si precisa che il ricorso a specialisti terzi per l’assistenza in garanzia è da considerarsi subappalto.

Chiarimento n. 13

Domanda:

Si chiede conferma che il periodo relativo alla manutenzione ordinaria e straordinaria sia di 2 anni e che decorra dall’accettazione provvisoria dell’intero impianto e non dal collaudo ENAC.

Risposta:

Si precisa che il servizio di manutenzione decorrerà dalla messa in servizio dell’intero impianto.

Chiarimento n. 14

Domanda:

Si chiede conferma che l’attivazione del contratto di manutenzione faccia terminare il periodo di start- up operativo.

Risposta:

Si precisa che le due attività (presidio fisso di start up e servizio di manutenzione) sono da considerarsi distinte tra loro e che, pertanto, l’attivazione del servizio di manutenzione non interrompe il presidio fisso di strat up.

Chiarimento n. 15

Domanda:

Si chiede se il servizio di manutenzione nel periodo compreso tra l'attivazione della prima linea e l'accettazione provvisoria, possa essere svolto dal personale in sito per l'attività di start-up operativo.

Risposta:

Si precisa che il presidio fisso di start up e il servizio di manutenzione sono da considerarsi due attività distinte tra loro.

Chiarimento n. 16

Domanda:

Si chiede conferma che, trattandosi di un Progetto DEFINITIVO-ESECUTIVO, non sia permesso modificare il layout rispetto a quanto riportato nella documentazione di gara. 

Risposta:

Si precisa che si potranno presentare migliorie rispetto alle soluzioni tecniche e funzionali previste in progetto, con riferimento ai criteri di valutazione previsti al punto 14 del Bando di Gara (Offerta Tecnica1a Pregio tecnico dell’impianto).

Chiarimento n. 17

Domanda:

Si chiede conferma che, eventuali interferenze tra il nuovo layout e gli impianti idrici aerazione esistenti, saranno gestite dal Committente ed escluse dallo scopo di fornitura.

Risposta:

Si precisa che nel progetto non ci sono interferenze con gli impianti idrici aerazione esistenti, fatta eccezione per una porzione di canale aeraulico relativo all’impianto di estrazione aria, per la cui gestione, eventualmente, provvederà la Committente.

Chiarimento n. 18

Domanda:

Si chiede conferma che l'interfaccia CCTV sarà esterna rispetto all'interfaccia SCADA. Si chiede di indicare tipologia ed interfaccia delle telecamere.

Risposta:

Si precisa che è onere dell’Appaltatore provvedere ad implementare un sistema di visualizzazione automatica a monitor delle immagini video di ogni zona BHS coinvolta in una anomalia. Per far ciò l’appaltatore, potrà interfacciarsi ai sistemi TVCC della Committente, basati su sistema TCPIP. A mero titolo informativo si precisa inoltre che la Committente è dotata di un impianto TVCC centralizzato con telecamere, NVR e software di gestione di marca DAHUA.